226085_10150273909128270_439846_n 184145_10150273909108270_3529388_n 262860_10150273909468270_2382335_n 223782_10150273909553270_8347996_n 223003_10150273909738270_7179032_n 283595_10150273909753270_5284522_n 223766_10150273909948270_8220608_nPageLines- angelo.jpgL’Angelo di San Vittore

di Anna Maria Ponzellini
musiche
Sebastiano Zucchelli
arrangiamenti
Sebastiano Zucchelli e Paolo Bovi
maestri di canto
Laura Menescardi e Luciana Fabris.
regia
Anna Maria Ponzellini

Atto unico, o meglio, atto d’amore e di riconoscenza verso una suora eccezionale beatifica il 26 Giungo 2011: suor Enrichetta Alfieri. Di lei hanno parlato molto tutti coloro che sono stati perseguitati dalla follia nazista a Milano nel carcere di San Vittore, le voci più note: Mike Bongiorno, Indro Montanelli.

Suor Enrichetta è stata per anni superiora del noto carcere milanese, lì ha vissuto a pieno la sua vocazione di suora della carità guardando tutti i detenuti come persone e non come colpevoli, nel silenzio ha compiuto gesti eroici che hanno permesso a molti di sopportare i duri giorni di prigionia, lei stessa accusata di tradimento ha rischiato la fucilazione, tramutata poi in deportazione.

Durata: h 1,15’
Tecnica: teatro d’attore, canto
Età: per tutti

Back to Top